LAMPADARI CAMERETTE: LA SCELTA MIGLIORE

Nella scelta d’arredo di una cameretta occorre innanzitutto chiedersi quali sono, in base all’età del bambino, le sue reali esigenze e quale la miglior scelta per l’illuminazione della stanza? A grandi linee i lampadari per camerette rappresentano sicuramente la scelta migliore soprattutto per i piu’ piccoli; a differenza di Lampade o appliques i lampadari illuminano le camerette garantendo la sicurezza, in quanto sono posti in alto e quindi fuori portata dei piccoli.

LAMPADARI CAMERETTE: COME SCEGLIERE

Sicuramente in commercio sono disponibili innumerevoli lampadari per camerette, ne esistono veramente di tutti i tipi e di tutte le forme, si parte dai piu’ amati dai bimbi , i lampadari dei personaggi Disney, e poi si continua con quelli a forma di animali, di fiori di sole, luna e stella, insomma in commercio troveremo lampadari per camerette di tutte le forme, per tutti i gusti e per tutte le tasche; scegliete pure insieme al vostro bimbo quale lampadario acquistare, gli unici due consigli che ci sentiamo di dare sono innanzitutto di controllare che il lampadario scelto non sia realizzato con materiali e colori tossici o pericolosi inoltre scegliete il lampadario in grado di illuminare tutti gli angoli della stanza.

LAMPADARI CAMERETTE: I BRAND- QUALI SCEGLIERE

I lampadari per camerette in commercio sono veramente tanti e quindi diventa difficile orientarsi e fare il giusto acquisto. Un’ottima mossa è quella di scegliere i brand migliori in questo settore, ovviamente tenendo conto oltre che delle esigenze e dei gusti del bambino anche della sua età, infatti è risaputo che i bambini piccoli spesso hanno difficoltà ad addormentarsi ed hanno paura del buio. Se questo è il vostro caso il consiglio è quello di posizionare sul soffitto, a mò di firmamento una serie di led di color bianco e blu, questo piccolo accorgimento favorirà il sonno ed eliminerà la paura del buio. Alcuni tra i brand piu’ apprezzati nel settore che operano con un particolare occhio di riguardo nei confronti della prima infanzia sono Baby Expert, Pali e Picci.

Scritto gratuitamente dallo staff di:
https://www.sottoilcavolo.com/
Sotto il Cavolo di Arcidiacono e Brela.
Via del Sugheraio n.53/55 – Zona Industriale
58022 Follonica (GR) – PI 01158280535
Tel./Fax (+39) 0566.41666
Tel (+39) 0566.262368
Mobile (+39) 349.4104998
E-mail: info@sottoilcavolo.com

JUSTFOG: Kit e atomizzatori per lo svapo

Tra i prodotti di punta di Justfog rientrano sicuramente i kit, pensati e studiati per soddisfare le esigenze di chi si avvicina al mondo della svapo ma anche per incontrare le necessità di chi invece è già addentrato e ha dimestichezza con le sigarette elettroniche. Tra i kit di punta di Justfog troviamo il Q16 che offre come batteria la J-easy 9 che permette una regolazione del voltaggio e risulta essere leggera e maneggevole abbinata all’atomizzatore Q16. Il P16 ha come differenza il tubo è in policarbonato mentre nel Q16 è di Pyrex e come batteria la J-Easy3.

JUSTFOG: ATOMIZZATORI

Nella categoria di atomizzatori Justfog oltre al Q16 e al P16 che troviamo nei kit ma anche venduti singolarmente troviamo anche il 1453 Ultimate, tra i più semplici e pratici sul mercato ma con la particolarità di incontrare anche le richieste degli svapatori più esigenti. Il Q14 o il G14 offrono la coil posta alla base e dunque un utilizzo più semplice senza dover capovolgere la sigaretta per bagnare la wick. La linea di atomizzatori della Justfog unisce praticità e qualità infatti gli atomizzatori prodotti dalla Justfog sono scelti e consigliati anche da utenti esperti.

JUSTFOG: RICAMBI E ACCESSORI

La Justfog offre tutta la linea di ricambi e accessori. Come ben sanno gli utilizzatori di sigarette elettroniche, le resistenze o le coil non hanno vita eterna e dunque una volta usurate queste parti vanno sostituite. La Justfog per ogni atomizzatore offre la linea dedicata di ricambi. Oltre alle resistenze e coil si possono trovare i drip tip per la serie justfog maxi e per il 1453 Ultimate. Justfog ha pensato a tutto con anelli in silicone per proteggere i vetri degli atomizzatori e se non li avete e disgraziatamente rompete un vetro e credetemi succede molto più spesso di quello che potete immaginare, Justfog ha pensato anche a questo con i vetri di ricambio per gli atomizzatori.

Must500.com

LOL SRL, VIA CIRO MENOTTI 10 21010 BESNATE (VARESE) – P.IVA 03390480121

IRAP cos’è e come si calcola

L’acronimo di IRAP è Imposta Regionale sulle Attività Produttive ed è un’imposta locale applicata alle attività produttive esercitate in ciascuna regione. Dunque l’IRAP viene pagata da chi svolge attività d’impresa e non dalle persone fisiche. L’IRAP viene interamente devoluto agli enti regionali in cui l’impresa ha sede. Sono soggetti all’imposta dell’IRAP aziende, enti o liberi professionisti, anche se non esercitano attività commerciale, comprese Pubbliche Amministrazioni e produttori agricoli che però possono, in alcuni casi, essere esonerati dal pagamento dell’imposta.

IRAP: COME SI CALCOLA

Per il calcolo dell’IRAP bisogna determinare il guadagno dell’anno di riferimento, vanno dunque sottratti i costi da quelli che sono i ricavi dell’esercizio per determinare il valore netto di produzione. Va tenuto conto che la base imponibile dell’IRAP non prevede costi del lavoro deducibili. Calcolato questo si avrà il valore lordo di imposta su cui verrà calcolato l’IRAP che ha un’aliquota del 3,9%. Non bisogna però stupirsi se l’aliquota è superiore poiché le regioni hanno facoltà di maggiorare l’aliquota anche di un punto percentuale e di far distinzione tra le varie categorie di contribuenti e settori di attività.

IRAP: COME SI VERSA

Chi è tenuto a versare l’IRAP deve procedere al pagamento del saldo dell’imposta relativa all’anno precedente e dell’acconto dell’anno in corso. L’acconto è pari al 99%, ossia calcolato il 3,9% si calcola sulla somma ottenuta il 99% che viene corrisposto in due rate cosi composte: il 40% dell’acconto complessivo dovuto se è superiore a 103,00 euro e il 60% dell’acconto complessivo o dell’intero acconto se l’importo della prima rata non ha superato i 103,00. Il saldo IRAP, ovvero l’1% dovuto per l’anno precedente va versato entro il 16 giugno o entro il 16 luglio maggiorato del 0,40%. Gli acconti entro il 16 giugno (o il 16 luglio sempre con maggiorazione del 0,40%) e il secondo acconto Irap entro il 30 Novembre.

Fonte: IRAP definizione e come si calcola

POLSIERE E GOMITIERE ORTOPEDICHE: A COSA SERVONO

Le polsiere e le gomitiere in base al modello hanno una funzione specifica, lo scopo principale è comunque quello di dare un sostegno al polso e l’avambraccio per limitare tensioni e movimenti eccessivi. Le polsiere e le gomitiere ortopediche possono andare a alleviare i dolori e nei casi di operazione favorire la guarigione. In ogni caso prima di acquistare una polsiera o una gomitiera ortopedica è bene consultare il medico perché solo lui potrà dirvi se l’utilizzo è necessario e quindi deve essere indossato o se il suo impiego risulti addirittura dannoso e aggravare il disturbo. Infatti il medico vi indicherà il tipo di polsiera o gomitiera ortopedica più indicato per quanto tempo utilizzarlo e in quali casi

QUANDO SONO NECESSARIE LE POLSIERE

Per quanto riguarda le patologie che necessitano di utilizzo di polsiere troviamo varie infiammazioni del polso, la sindrome del tunner carpale, l’artrite, patologie degeneratve e tutte quelle situazioni in cui la riabilitazione post infortunio richiede l’utilizzo della polsiera come ad esempio la distorsione e si utilizza la polsiera morbida. La polsiera rigida si rende necessaria quando la distorsione è molto grave, c’è una tendinite o tendinite De Quervain, la sindrome del tunnel carpale in forma più grave o è necessaria una riabilitazione del polso e del pollice. La polsiera steccata viene utilizzata per distorsioni, tendinite del flessori estensori, frattura o una forma molto grave del tunnel carpale. Proprio perché i tipi sono diversi è necessario consultare sempre il medico che può valutare correttamente la patologia in atto.

QUANDO SONO NECESSARIE LE GOMITIERE

Generalmente la patologia che richiede l’utilizzo di una gomitiera ortopedica è il gomito del tennista ovvero l’epicondilite laterale, che colpisce il 3% della popolazione ed è una patologia dell’arto superiore. Nei casi in cui insorga questa patologia si può utilizzare una gomitiera specifica che evita la cronicizzazione o la recidiva della patologia. Esistono anche gomitiere che sostengono il gomito durante sport o attività lavorative. Altra patologia che potrebbe causare dolore anche nei movimenti più semplici come aprire un portone o stringere la mano di qualcuno c’è il gomito del golfista, epitrocleite, che è causata da un’infiammazione al tendine che una volta divenuta cronica porta alla degenerazione del tessuto del tendine.

COME SCEGLIERE UN COSTRUTTORE DI CASE IN LEGNO

La scelta della casa è importante, soprattutto se la scelta ricade sulla costruzione di una casa in legno. La casa in legno rispetto a quella di edilizia tradizionale sta raggiungendo consensi sempre piu’ ampi nel nostro paese , però occorre innnzitutto scegliere accuratamente , per la realizzazione della casa un costruttore di case in legno che sia affidabile, preciso, veloce e che garantisca un lavoro, fatto a regola d’arte, per molti e molti anni. Di seguito elencheremo i principali requisiti da osservare nella scelta di un costruttore di case in legno.

COME SCEGLIERE UN COSTRUTTORE DI CASE IN LEGNO- INFORMARSI SULLE CASE COSTRUTTRICI-

Il primo passo da fare è cercare , attraverso vari canali, informazioni su quali sono le aziende che costruiscono case in legno. Un ottimo strumento di ricerca è sicuramente internet, ma anche informazioni presso camere di commercio o tramite persone che già possiedono una casa in legno sono strumenti efficaci di ricerca. Una volta individuata l’azienda alla quale intendete rivolgervi per avere preventivi ed eventualmente affidare la costruzione della vostra casa in legno, controllate se ha dei cantieri in cui sta realizzando altri lavori, controllate anche e soprattutto, presso i proprietari di case costruite, da qualche anno, dall’azienda da voi scelta, chiedendo se nel corso del tempo la casa abbia evidenziato dei problemi.

COME SCEGLIERE UN COSTRUTTORE DI CASE IN LEGNO- CONTROLLARE ACCURATAMENTE

Come abbiamo già consigliato bisogna controllare molto attentamente in primo luogo la ditta e la sua reputazione, quindi , e non mi stancherò di consigliarlo, controllate presso i proprietari di case che dalla ditta sono state realizzate negli anni precedenti, informatevi presso i proprietari sulla casa, se ha evidenziato problemi nella struttura, o problemi di isolamento, insomma te il cosiddetto pelo nell’uovo un’ottima soluzione è quella di farsi accompagnare nei vostrcercai controlli specie se strutturali da un proffessionista di vostra fiducia; solo quando siete certi, per gli approfonditi controlli, di aver individuato il vostro costruttore di case di legno, affidategli la costruzione della vostra casa.

De Raco Costruzioni Case in Legno – C.da. Pozzo S. Nicola, 2 – 89029 Taurianova RC – P.iva 02140580800

Idee regalo per Natale

Il conto alla rovescia è partito e mancano sempre meno giorni a Natale. Non so voi, ma la mia testa è letteralmente sommerse di circa mille e una idee regalo. E questo non è di certo un bene perché è difficilissimo scegliere quelle più giuste ed originali. Quindi, cari lettori alla ricerca disperata delle idee regalo per il prossimo Natale, vi do una mano! Eccovi la lista dei “Magnifici 5″ ovvero i regali più desiderati e divertenti da trovare sotto albero di Natale.

Leggetela fino in fondo perché è piena di sorprese!

1. Barbecue Portatile. Perchè fare le grigliate solo d’estate? Fatele tutto l’anno con questo speciale BBQ portatile, facilmente utilizzabile anche in spazi stretti e ripiegabile in modo da non occupare stabilmente lo spazio prezioso di un balcone.

2. Catena Portabottiglie. Design, utilità e piacere della tavola, tutto un un’idea regalo. La gravità viene smentita da questo gadget che lascerà i vostri ospiti nel dubbio di quale magia abbiate fatto per far “star su” la bottiglia. Davvero spettacolare e semplice allo stesso tempo. La catena ha un costo di 25 euro circa.

3. Scalda Hot-Dog. Portate un po’ di luna park a casa vostra con questa macchina per fare gli hot dog in modo professionale. Chi la compra non ne potrà più fare a meno a farà la felicità di amici e figli. Vedere gli hot dog che si scaldano al punto giusto roteando lentamente è uno spettacolo per gli occhi e un piacere da gustare.

4. Pianoforte Gonfiabile. Direttamente dal film “Big”. Lasciate correre i vostri bambini su questo pianoforte gigante e provate a suonare delle melodie orecchiabili saltellando da un tasto all’altro. Insomma, un puro divertimento ad un costo di circa 65 euro.

5. Pallone Jimmy Ball. Siamo o no il paese del calcio? Allenatevi, allenatevi e allenatevi, sempre e dovunque. Certo, provare a palleggiare in casa potrebbe essere un problema, soprattutto se abitate in una casa piena di oggetti facili da rompere con un pallone. Se è così, dovete per forza acquistare il Jimmy Ball e potrete star tranquilli: allenamento continuo, ma senza distruzioni o palloni persi.