COORDINATI PER LETTINI: PERCHE’ SCEGLIERLI

 

La principale attività di un bambino è il dormire, perciò ogni mamma comprenderà quanto sia importante assicurare al proprio piccolo un sonno confortevole; inoltre è provato che il riposo in un ambiente armonico contribuisce a favorire una crescita sana, equilibrata e serena; ecco quindi l’importanza di scegliere coordinati per lettini che integrandosi ed armonizzandosi con gli elementi della cameretta, contribuiranno oltre a rendere piu’ bello visivamente il lettino anche ad assicurare un giusto riposo al bimbo.

COORDINATI PER LETTINI: I COLORI LE FANTASIE

Sono disponibili attualmente in commercio coordinati per lettini di molteplici colori ed innumerevoli fantasie , sicuramente i colori piu’ gettonati sono i tradizionali rosa per le femminucce e celeste per i maschietti, ma sono anche disponibili in commercio coordinati per lettini in una nutrita gamma di colori dai piu’ classici ai piu’ attuali, come alcune tonalità di grigi, questi coordinati per lettini sono in grado di soddisfare le esigenze delle mamme sotto tutti i punti di vista, importantissimo prima di scegliere però è assicurarsi oltre che della qualità del tessuto anche della sicurezza ed atossicità dei colori.

COORDINATI PER LETTINI: I TESSUTI E I BRAND

La cameretta può essere considerata il primo mondo che conosce in nostro bambino; è il luogo dove lui dorme trascorrendo gran parte del suo tempo ed il luogo nel quale si risveglia, da qui nasce l’esigenza che tutto intorno a lui sia armonico,, ecco perchè la mamma dovrà porre il massimo dell’attenzione nella scelta dei tessuti che devono essere rigorosamente naturali; su mercato sono presenti alcuni brand che garantiscono sia l’uso nella loro produzione di tessuti naturali che l’utilizzo per le colorazioni di colori biologici, assolutamente atossici. I brand piu’ conosciuti ed apprezzati sul mercato sono Erbesi, Picci e Cuore di mamma, questi brand sanno soddisfare le esigenze sia della mamma che del bimbo.

Fonte: https://www.sottoilcavolo.com/camerette/tessili/coordinati-per-lettini.html

Lead scoring: cos’è come si applica nelle strategie di web marketing

Il lead scoring è uno degl aspetti fondamentali di qualsiasi strategia di lead generetion. Cos’è esattamente il lead scoring? È una raccolta e un’analisi di dati che vengono analizzati per mettere a punto la migliore strategia di marketing e pubblicità. Un ottimo sistema di lead scoring consente di rispondere velocemente alle richieste e far in modo di concludere quante più vendite, senza dar modo al potenziale cliente di rivolgersi alla concorrenza. Dotarsi di un sistema di lead scoring vuol dire sostanzialmente di analizzare e assegnare in modo automatico un valore ai lead. I dati analizzati con il lead scoring esprimono l’interesse del lead e ti dicono il potenziale di trasformazione in cliente acquisito.

LEAD SCORING: COME APPLICARLO

Partiamo con il dire ce un lead scoring è uno strumento indispensabile per quelle aziende che hanno un numero elevato di lead da analizzare. Il lead scoring è una strategia che viene applicata con ottimi risultati sui grandi numeri. Come verificare se la strategia di lead scoring fa al caso nostro? Tre sono le cose da analizzare per capire se la nostra azienda può trarre giovamento dalla strategia di lead scoring: avere molti seguaci sui social, alte visualizzazioni del sito principale e un giro d’affari buono. Se manca tutto questo bisogna prima elevare il numero di leads e poi applicare il lead scoring che li analizza, monitora, organizza e li finalizza all’incremento del business.

Per attuare una strategia di lead scoring è dunque necessario avere dei requisiti fondamentali della propria azienda. Il vantaggio che il lead scoring offre come strategia è semplice, viene tracciato un profilo del cliente tipo e ci vengono forniti dati come età, reddito, spesa media, località ecc. Avere questi dati in mano offre la possibilità di proporre prodotti e servizi personalizzati al tipo di utenza, che rispondono alle esigenze dei propri utenti e che dunque vengono acquistati. La strategia di lead scoring dunque è un valido strumento per aumentare le vendite grazie all’analisi di dati diversi.

Tasse: cosa sono tipologie e classificazione

I tributi per la legge italiana sono delle prestazioni obbligatorie che Stato o enti pubblici richiedono ai cittadini, per questo esistono diversi tipi di tasse, in base al tipo di servizio che viene corrisposto . Con il termine tasse spesso vengono erroneamente chiamati tutti quei versamenti che il cittadino corrisponde allo stato, ma in realtà le tasse sono dei tributi che il cittadino versa allo stato in controprestazione. Questo vuol dire pagando una tassa si ha un servizio offerto dallo stato. I benefici che i contribuenti ottengono dal servizio offerto dallo Stato li obbliga al pagamento della relativa tassa.

TIPI Di TASSE: CLASSIFICAZIONE

Le tasse si dividono in basa alla natura del servizio che viene offerto dallo stato. Possono essere tasse amministrative, tasse giudiziarie e tasse industriali. Le tasse amministrative sono quelle dove agli organi amministrativi per un servizio prestato, e riguardano la vita dei cittadini, l’aspetto civile, economico e culturale, per esempio tasse per atti di stato civile o certificati anagrafici, tasse per occupazione di suolo pubblico o concessione di mercati e fiere e le tasse scolatische. Le tasse giudiziarie sono dovute per la funzione giurisdizionale e sono: tasse per la giurisdizione civile (quando un cittadino ha perso una causa), tasse per la giurisdizione penale (sono a carico di un imputato giudicato colpevole), tasse per la giurisdizione amministrativa ( tasse dovute dal cittadino in caso perda una causa con la pubblica amministrazione) e tasse per giurisdizione volontaria (tasse che vengono pagate da chi fa richiesta di atti che possono riguardare la tutela di minori, incapaci ecc.). Le tasse industriali sono quelle dovute dal cittadino che richiede verifica per determinati prodotti o per la verifica di pesi e misure.

IN CHE MISURA SI PAGANO E COME VENGONO CORRISPOSTE

Ogni tipo di tassa ha un suo corrispettivo che è fissato dallo Stato (esempio l’IRAP è un’imposta Regionale applicata sulle Attività Produttive), e viene ripartito tra coloro che ne fanno richiesta e la collettività. Se l’utilità del servizio è maggiore per la collettività la tassa sarà minore perché il costo graverà maggiormente sulla collettività (che paga attraverso le imposte). Se invece l’utilità è maggiore per il richiedente la tassa sarà maggiore gravando maggiormente sul richiedente. Le tasse vengono riscosse dallo stato in modo in tre modi: riscossione diretta generale, riscossione diretta specializzata e riscossione indiretta.

Motricità fine: cos’è e come svilupparla

La motricità fine è il controllo motorio dei piccoli movimenti di mani e dita, dei piccoli muscoli di faccia e della lingua e dei piedi. La motricità fine è una parte importante dello sviluppo del bambino. Per esempio colorare, usare i mattoncini o il semplice abbottonarsi il cappottino o usare le posate sono attività con cui il bambino già dai primi anni deve confrontarsi. Queste azioni per essere compiute mettono in atto la motricità fine, se un bambino presenta difficoltà potrebbe essere motivo di frustazione ed è dunque importante sviluppare e allenare questo tipo di motricità.

MOTRICITÀ FINE: COME SVILUPPARLA

Per aiutare un bambino dai 12 mesi ai 4 anni a sviluppare questo tipo di motricità è necessario stimolare attraverso il gioco le sue abilità. Colorare con i pastelli rappresenta un buon esercizio per esempio. Il gesto di prendere il pastello e tenerlo in mano per colorare aiuterà il bambino a sviluppare questa capacità. Anche i mattoncini sono un mezzo utile. Lasciarli utilizzare le mani e le dita per toccare diversi oggetti e sostanze, sabbia, farina, pasta modellabile oppure vestire una bambola, facendo allacciare le scarpe , infilare i bottoni nell’asola e aprire e chiudera la zip. Tutte queste attività aiutano a sviluppare questa abilità in modo divertente aiutando cosi il bambino ad acquisirla senza che diventi un problema.

MOTRICITÀ FINE: PERCHE’ È IMPORTANTE

Sviluppare la motricità fine in età prescolare è davvero molto importante. Il bambino arriverà a scuola sapendo utilizzare la muscolatura della mano, fondamentale per imparare a scrivere. La motricità fine è importante poiché seguendo le tappe di sviluppo nei primi anni di vita si acquisisce quella che è la giusta manualità che poi nel corso della vita consentirà di imparare a utilizzare oggetti e strumenti diversi. E’ importante svilupparla con il gioco nei più piccoli per acquisirla divertendosi, in casi di disturbi della motricità fine è bene rivolgersi a un medico, che valuterà il percorso da fare e se possono essere d’aiuto delle sedute di terapia occupazionale.

Articolo informativo offerto gratuitamente dallo staff di Rugbytots, leader nella Motricità Ovale

Shopping online

ABBIGLIAMENTO

Lo shopping online ormai è entrato nelle abitudini di molti italiani, un tempo si aspettavano i saldi per rinnovare l’armadio, ora si entra negli e-commerce e si sceglie. Il black friday poi negli ultimi anni fa impazzire tutti e si risparmia parecchio, anche facendo shopping online. Fare shopping online di capi di abbigliamento aiuta a risparmiare e si hanno dei capi anche di marca a prezzi molto convenienti. Se avete sognato per lungo tempo una borsa, un paio di scarpe o quel vestito su cui avete lasciato il cuore davanti una vetrina lo shopping online può darvi una bella mano a farvi risparmiare e realizzare il vostro desiderio.

ELETTRONICA

Moltissimi brand tra i più famosi in italia hanno lo shopping online. Vi è mai capitato che recandovi nel nogozio fisico per acquistare il modello di celluare che desiderate e non lo avevano disponibile? Online potete trovare quello che cercate, il prodotto dei vostri desideri è a portati di pochi semplici click. Questo perché ci sono e-commerce che si occupano solo di elettronica e accessori per cellulare e pc. Questi negozi online, offrono la possibilità di trovare quello che cercate a prezzi inferiori ai negozi fisici. Attenzione però che vi offrano la possibilità di restituire il prodotto se difettoso all’arrivo.

DI TUTTO UN PO’ RISPARMIANDO

Lo shopping online è il modo più semplice e veloce per cercare quel prodotto che avete visto in tv e non riuscite a trovare proprio da nessuna parte. Non solo, potete fare shopping online nei negozi che nella vostra zona non sono presenti o addirittura sono dall’altro capo del mondo. Con lo shopping online non c’è prodotto che non può essere acquistato. Potete fare shopping online risparmiando sia denaro che tempo, immaginate le lunghe code che vi aspettano durante il periodo dei saldi o nei giorni festivi quando tutti, o quasi, si riversano nei negozi per acquistare, con lo shopping online tutto questo non esiste più, potete acquistare ciò che volete sorseggiandovi un caffè.

Zawadi

IL LINGUAGGIO DEI FIORI

Chi è appassionato di fiori è a conoscenza che dall’Ottocento, ma già ne troviamo indicazioni nel tardo medioevo e nel rinascimento, si è attirbuito un sigificato ad ogni fiore, e che questo linguaggio dei fiori è ancora oggi rispettato; nel caso di omaggi floreali , scegliere il fiore adatto per ogni ricorrenza e fondamentale perchè è un preeciso messaggio delle nostre intenzioni e dei nostri sentimenti. Questo linguaggio trova corrispondenze nel linguaggio dei fiori giapponese denominato hanakotoba . Su questo argomento inoltre sono stati scritti molti libri, il piu’ conosciuto è sicuramente “il Linguaggio dei fiori ” di Charlotte de Latour.

FIORI PER CHI SI AMA

Sicuramente il fiore per eccellenza è la rosa rossa, il cui inequivocabile significato è amore e passione, questo fiore è generalmente destinato ad una donna alla quale si vuole dichiarare il proprio sentimento. Ma non ci sono solo le rose rosse che esprimono amore, ad esempio in occasione del fidanzamento l’innamorato regala dei fiori alla sua promessa sposa, qualsiasi fiore è adatto purchè sia di colori tenui, adattissime le rose rosa , camelie e lillà. Bisogna comunque non dimenticare in nessuna occasione di accompagnare l’omaggio floreale con un biglietto scritto a mano contenente una dedica o un augurio.

FIORI PER LE PIU’ COMUNI RICORRENZE

Le ricorrenze piu’ comuni per inviare un omaggio floreale sono , dopo il matrimonio, il battesimo e la comunione di un bimbo. Nel caso di un matrimonio è consigliabile inviare il proprio omaggio floreale, adattissime in questa occasione le calle o qualsiasi altro fiore rigorosamente bianco, il giorno prima della cerimonia poichè il giorno stesso gli sposi non sarebbero in grado di occuparsene. In occasione di un battesimo oltre ai consueti fiori bianchi è anche possibile inviare un mazzo di fiori di colore rosa o azzurro a seconda del sesso del bambino, mentre per comunione e cresima i fiori devono essere rigorosamente bianchi, indicatissime le calle i lilium ed i gigli. Un capitolo a parte merita il compleanno; in questa occcasione infatti è ininfluente la scelta del fiore o del colore ma comunque evitare i fiori bianchi per persone di età non giovanissima e le rose rosse, riservate solo al marito, compagno o fidanzato.

Ecco come spedire fiori per compleanni e onomastici

L’importanza della biancheria casa

Da sempre  la biancheria per la casa è stata considerata preziosa,  infatti ogni ragazza per potersi sposare doveva  portarla in  dote . A tal punto era importante la dote di  biancheria che  sorsero,  nei secoli scorsi , associazioni ed opere pie che provvedevano  a loro spese a fornire la  dote a ragazze  bisognose .La biancheria per la casa è suddivisa in biancheria per il letto, per il bagno e per la cucina.

 

LA biancheria per il letto

Importantissima è la biancheria per il letto . LE  lenzuola, che devono essere   in numero di sei o  suoi multipli, realizzare in  vari tessuti, soprattutto il resistente cotone, ma anche il piu’ fine lino e la preziosa seta  vengono tessuti per comporre lenzuola  soprattutto matrimoniali,  che possono essere  anche in coordinato con il copriletto , spesso le lenzuola che compongono la biancheria per il letto  sono ricamate , anticamente addirittura vi erano ricamate le iniziali della sposa. Completano, infine,  la dotazione della biancheria da letto anche una coperta in lana, spesso ai giorni nostri sostituita da un piumone, un piumino letto,  e alcuni copriletti .

 

La biancheria da cucina e da bagno

Non deve assolutamente mancare,  in ogni casa, la  biancheria per il bagno che comprende una serie di asciugamani in  varie misure, spesso coordinati tra loro, generalmente realizzati in morbida spugna o in cotone, immancabili sono il telo bagno e l’accappatoio, anch’essi spesso in coordinato con una serie di asciugamani. Completa infine   la biancheria per la casa  la biancheria da cucina che  comprende, in  un  numero di sei  o  suoi multipli ,  i canovacci  da cucina ,infine  il capo piu’ importante della biancheria da cucina; i tovagliati , in un numero superiore a sei , oltre a comprendere alcune tovaglie  in cotone  per l’uso quotidiano,  comprendono anche   tovaglie  realizzate  in tessuti piu’ raffinati  e ricamati finemente e da usarsi in occasioni importanti;  ovviamente  ogni tovaglia sia destinata ad un uso giornaliero o  per ricorrenze importanti sarò completata da un numero di tovaglioli in coordinato. Generalmente le  tovaglie si trovano  da sei,  otto oppure dodici posti.

 

Corredini per bambini

Ogni bambino che nasce ha a disposizione un corredino preparato amorevolmente dalla propria mamma ma anche dalle nonne e a volte dalle zie: in genere il corredino del bambino comprende tutto l’occorrente che necessita al piccolo dai primi giorni di vita e fino almeno ai primi tre anni; il corredino si compone di tutta una serie di capi di vestiario e accessori per i vari momenti di vita del bimbo dalla pappa alla nanna. Spesso alla nascita di un bimbo anche gli amici ed i parenti dei genitori regalano oggetti ed accessori a completare il corredino del nuovo nato.

IL CORREDINO DI ABBIGLIAMENTO

Come abbiamo già visto spesso già durante l’attesa della nascita la mamma ma anche le nonne, le zie e sovente anche le amiche preparano una serie di capi ed accessori di abbigliamento per accogliere al meglio il bimbo che verrò al mondo; ed ecco allora che il corredino di abbigliamento del bambino sarò composto da tutine in morbida spugna ma anche completini lavorati ai ferri o all’uncinetto, camicine in fine batista e magliettine di pura lana, inoltre non dovrà mancare un morbido sacconanna per avvolgere e riparare il bambino durante le passeggiate all’aperto; completano il corredino di abbigliamento gli accessori e cioè calzine e scarpine, cuffiette, sciarpine e guantini, bavaglini .

IL CORREDINO DI BIANCHERIA

Oltre ai capi di abbigliamento al momento della nascita il bambino avrà anche a sua disposizione un corredino di biancheria personale che riguarda lenzuolina e federine in tessuto naturale anallergico e resistente ai lavaggi, copertine e trapintina per una calda e comoda nanna, traversine salva materasso, ma oltre alla biancheria da letto avrà anche a disposizione un corredino bagno formato da numerosi asciugamani in morbida spugna e un accappatoio ; completano il corredino del bambino anche il lettino o la culla ed il fasciatoio che può anche contenere la vaschetta per il bagno quotidiano del bambino.

 

Scritto gratuitamente dallo staff di:
https://www.sottoilcavolo.com/
Sotto il Cavolo di Arcidiacono e Brela.
Via del Sugheraio n.53/55 – Zona Industriale
58022 Follonica (GR) – PI 01158280535
Tel./Fax (+39) 0566.41666
Tel (+39) 0566.262368
Mobile (+39) 349.4104998
E-mail: info@sottoilcavolo.com

ACQUA E LIMONE LA MATTINA: UN FARMACO NATURALE

Bere acqua e limone la mattina è una fonte di salute e benessere che in molti ignorano. Bere acqua e limone la mattina appena sveglia prima di fare colazione porta dei benefici al nostro fisico, il limone infatti non è un semplice frutto che può essere utilizzato per insaporire o aromatizzare i piatti della nostra tavola, il limone è un vero e proprio farmaco naturale che può migliorare le condizioni generali del nostro organismo e lenire e curare alcune patologie. Con questo articolo vogliamo evidenziare i benefici che questa semplice bevanda apporta al nostro fisico.

I BENEFICI

Bere un bicchiere di acqua tiepida e limone la mattina è una scelta che ha effetti benefici su tutto il nostro organismo. Il perché è semplice, il suo ingrediente naturale, il limone a infinite proprietà, il suo succo è ricco di vitamine, la C in quantità elevate, sali minerali e oligoelementi che contribuiscono a un corretto funzionamento del nostro organismo. Il limone inoltre è un ottimo battericida, disinfettante, antisetti e antitossico, aiuta anche a attivare i glubili bianchi, attivare il sistema nervoso simpatico, un tonico per il sistema cardiaco, alcalinizzante, diuretico e moltissimo altro.

AIUTARE IL NOSTRO FISICO

Si possono ottenere dei benefici per tutto il nostro fisico bevendo acqua e limone la mattina appena svegli. Questo semplice gesto rinforza il sistema immunitario, la vitamina C e il potassio contenuti nel suo succo sono i principali elementi che ci fanno ottenere questo. Il ph viene bilanciato e si alclinizza l’organismo contrastando cosi l’acidificazione dei tessuti e quindi riducendone le conseguenze. La dieta ne avrà sicuramente un beneficio, infatti aiuta a dimagrire più facilmente, la pectina infatti aiuta a combattere lo stimolo della fame. Aiuta la digestione e stimola l’evacuazione, di conseguenza acqua e limone la mattina è un vero toccasana per tutto l’apparato digerente. La pelle ne trae benefici, perché il limone è efficicace contro brufuli, punti neri, macchie e rughe. Disintossica il nostro organismo e aiuta il fegato a eliminare le tossine. Un aiuto a prevenire il cancro, le cellule responsabili della malattia crescono in ambiente acido, e il limone alcalinizzando il corpo gli rende meno facile lo sviluppo. Questi sono solo alcuni dei benefici che potete trarre da bere acqua e limone la mattina, ce ne sono tantissimi e il vostro corpo li scoprirà tutti se prendete questa sana e buona abitudine.

Abbigliamento intramontabile

La storia dell’abbigliamento è in costante evoluzione modificandosi ed adattandosi alle mode del momento che da sempre ne segnano i cambiamenti. Epoca dopo epoca l’abbigliamento sia maschile che femminile ha subito trasformazioni via via sempre piu’ importanti per arrivare, attraverso varie evoluzioni, all’abbigliamento con le caratteristiche di questa epoca. Alcuni capi invece hanno la caratteristica di essere rimasti invariati nel tempo e per questo sono diventati intramontabili come ad esempio i jeans; di questi e non solo di questi parleremo nei capitoli successivi.

I BLUE JEANS

Nati nel 1871 e brevettati nel 1873 da Levi Strauss, uno degli storici marchi insieme a Lee e Wrangler i blue jeans devono il loro successo all’indistruttibile denim la tela di nimes, (da qui la contrazione denim) con la quale sono fatti. In origine erano nati , nel tradizionale modello a cinque tasche e rivetti di metallo, come indumenti da lavoro , poichè praticamente indistruttibili, ma con il passare degli anni il fascino dei blue jeans ha colpito intere generazioni. Il blue jeans è anche stato immortalato in alcune pellicole cinematografiche, indossato da James Dean in gioventu’ bruciata e da Marlon Brando in Fronte del porto, ormai il jeans, diventato nel frattempo anche unisex, è usato praticamente in ogni occasione ed ha perso la fama di capo da lavoro per acquisire quella di capo passepartout che si presta ad essere indossato in ogni occasione.

Il Loden

Un capo che è rimasto intatto nel corso del tempo è il loden. Le sue origini sembrerebbero risalire addirittura al medio evo, quando gli abitanti di quello che è l’attuale Alto Adige per contrastare il freddo iniziarono a tessere e infeltrire il panno di lana che restando invariato nel corso dei secoli avrebbe dato vita al loden; in tirolese infatti loden significa ispido e peloso, proprio le caratteristiche che anche oggi ritroviamo in questo capo capace oltre che scaldare anche di impedire il passaggio del vento. Inizialmente il colore del panno loden era quello del grigio naturale della lana, la variante di colore verde che ancora oggi ritroviamo nel cappotto loden avvenne in seguito, quando il loden venne utilizzato anche dai nobili durante le battute di caccia e il verde era il colore ideale per mimetizzarsi nella foresta.